Quasi più facile rinunciare a un vestito che a un ‘automobile, anche se certo le vetture all’ultima moda rischiano di ridurti … in mutande! L’auto oggi può essere ibrida (ovvero a due motori alternativi, di cui uno elettrico), diesel, benzina ed Elettrica. Quest’ultima in Europa sta prendendo piede molto lentamente: il primo posto è della Cina con 60% di veicoli elettrici e al secondo gli Stati Uniti, l’Europa al terzo. Nel vecchio continente il paese con il numero più alto di auto elettriche è la Norvegia, uno dei più bassi è proprio l’Italia. La diffusione oltre a diminuire l’inquinamento ambientale, porterà anche un guadagno al proprietario, il quale avrà sicuramente costi più bassi per il carburante e assicurazione. La diffusione in Italia avviene grazie al car-sharing (servizio di mobilità urbana che permette agli utenti di utilizzare un veicolo, spesso elettrico, noleggiandolo per un periodo breve) e ai marchi automobilistici stranieri come Tesla,Volvo o Porsche.

Di pochi giorni è proprio la notizia che la casa automobilistica di Stoccarda “Porsche” non produrrà più motori a diesel già presenti nei veicoli “Cayenne” o “Panamera”. Si concentra invece sui motori a benzina, ibridi e elettrici. Come confermato dallo stesso ceo Oliver Blume questa decisione è stata presa quando la richiesta di veicoli a gasolio stava calando,investendo successivamente più di 6 miliardi di euro in mezzi elettrici, uno in particolare il “Taycan”. Una supercar 100% elettrica con 500 km di autonomia,0-100 in 3,5 secondi e velocità massima  di 250 km/h, che molto probabilmente sarà presentata al Salone di Ginevra.

Il salone di Ginevra è una delle più antiche mostre automobilistiche, dal 1905 si svolge ogni marzo e conta un numero sempre più alto di visitatori. Nel salone prevalgono i brand tedeschi come Mercedes-benz, Bmw o Audi, portando ogni anno numerosi progetti su mezzi ibridi e non solo. L’ultima novità che sarà presentata a Ginevra proviene da Mercedes-Benz, che presenta il suo primo crossover elettrico con 300 kW e 450 km di autonomia. L’EQC: con una velocità massima autolimitata di 180 km/h e con 0-100 in 5,1 secondi, avrà un design futuristico sia all’interno che all’esterno. Un altro marchio che sta marciando con nuovi progetti è Volvo. La casa svedese batte tutti sul campo della sicurezza, prevedendo che entro il 2020 con i loro veicoli nessuno perderà o rischierà la vita. Tesla invece, già soddisfatta dei suoi motori elettrici, ora punta a produrre veicoli alla portata del compratore medio.

Leggendo quest’articolo può venir in mente una domanda “perché non compriamo auto elettriche dato che sono più vantaggiose?” la risposta è semplice, il prezzo e la bassa autonomia; fattori che possono far tentennare l’acquirente medio.

Fonti:

https://www.quattroruote.it/news/nuovi-modelli/2018/09/04/mercedes_eqc_foto_informazioni_dati_tecnici_nuova_suv_elettrica.html

https://motori.virgilio.it/notizie/porsche-addio-diesel/115121/

http://www.autoblog.it/post/912147/porsche-taycan-la-versione-di-serie-della-concept-car-mission-e