Perchè il LeoMagazine “ospita” proprio un convegno di archivistica? Anzitutto, perchè tutto quanto è cultura ci interessa e  l’archivio non solo è cultura, ma è la memoria storica, il dna stesso della storia. Ne sappiamo qualcosa anche noi, perchè il nostro Liceo, il Leonardo Da Vinci, è stato uno dei primissimi licei scientifici istituiti dopo la riforma gentile ed ha quindi quasi un secolo di vita, testimoniato da un archivio quasi totalmente inesplorato e che potrebbe rivelare preziosi tasselli di ventesimo secolo. Poi, perchè organizzare eventi culturali sta entrando nel nostro Dna ed è una cosa che ci piace perchè arricchisce noi stessi e insieme ci permette di dare un piccolo contributo alla circolazione delle idee e al dibattito.

Siamo dunque lieti di accogliere Archivistica Attiva e chissà che da questo incontro non possa nascere un proficuo ed interessante rapporto.

Il direttore

Leomagazine (www.leomagazineofficial.it), il magazine online dell’alternanza scuola lavoro del Liceo scientifico Leonardo da Vinci, ospita a Palazzo Medici – Riccardi (sala Luca Giordano) un incontro dell’associazione Archivistica Attiva, con il Patrocinio della città Metropolitana di Firenze. Il saluto dell’istituzione, che ancora una volta ci ha accolti con squisita ospitalità, verra dato dalla consigliera Francesca Paolieri
Archivistica Attiva «è un gruppo nato per tentare di sviluppare riflessioni che contribuiscano a risolvere la questione archivistica che si staglia contro il primo ventennio del millennio».  Queste sono le parole con cui si presenta l’associazione sul suo blog (http://blog.unimc.it/archivisticattiva/).

L’evento si svolgerà VENERDÌ 5 OTTOBRE alle ore 16:00 presso il palazzo Medici – Riccardi (via Cavour 1) e sarà organizzato come una tavola rotonda a cui interverranno esperti e professionisti, giovani e non, in cui l’apprezzatissima partecipazione del pubblico contribuirà al formarsi di un dibattito aperto per tutti i presenti. A ogni relatore sarà data la parola per dieci minuti, il filo conduttore saranno “le parole chiave e la chiave delle parole” allo scopo di vedere riconosciuto il ruolo sociale e civile degli archivi, andando oltre la sola dimensione storica. L’evento sarà introdotto da Federico Valacchi (professore ordinario di archivistica e archivistica informatica presso l’Università di Macerata)  e moderato da Elena Gonnelli, saranno poi presenti, oltre ai relatori: la prof.ssa Donatella Frilli, dirigente scolastico del Liceo Leonardo da Vinci, il professor Domenico del Nero, direttore e responsabile del Leomagazine e la studentessa Elisa Chiofalo membro dello staff del Leomagazine.

 

LA CITTADINANZA E’ INVITATA