Amo considerarmi un freelance. Questa parola è l’unione di free, libero come ho sempre voluto essere e lance che ricorda la parola francese lancè, com’era definita al tempo un’ambita cortigiana. Io mi sento libero e mercenario”. 1)

Si definiva così Karl Lagerfeld scomparso oggi 19 febbraio 2019 a Parigi all’età di forse 85 anni. Nessuno sa con certezza quanti anni avesse dato che c’è sempre stato del mistero intorno a ciò. Le fonti più accreditate sostengono che sia nato nel 1933nonostante dicesse di essere del 1935. Nato in Germania si è poi trasferito a Parigi con la madre nel 1953, ed è proprio grazie a lei se nel 1949 si avvicina al modo della moda. Ottiene il suo primo lavoro nel 1954 da Balmain vincendo un concorso che consisteva nel disegnare un cappotto. Da lì la sua carriera non si è più fermata, creò anche un proprio marchio. É stato collaboratore di importantissime e famosissime maison come Fendi e Chanel e proprio di quest’ultima era direttore artistico dal 1983. Nonostante abbia collaborato con case di moda tra le più lussuose si è anche dedicato a collaborazioni più lowcost come quella del 2004 con H&M la cui collezione andò a ruba in soltanto 2 giorni. Gli era stato attribuito il soprannome di “Kaiser” in tedesco imperatore perché è questo ciò che era il re della moda. Non era solo stilista ma anche fotografo e sarto che verrà sicuramente ricordato con quei suoi occhiali neri diventati un suo segno distintivo. Nonostante la vita sia fatta di incertezze una ne abbiamo il mondo della moda non sarà più lo stesso.

  1. ANSA

0 0 vote
Article Rating