“Album”, il primo album in studio di Ghali, giovane rapper italiano di origini tunisine, è uscito il 26 maggio. Il 9 aprile 2014 uscì sulla pagina Youtube del cantante il singolo “Come Milano”, il primo di una serie di singoli che portarono Ghali al successo nazionale; la sua fama crebbe ancora ad ottobre del 2016 con l’uscita di “Ninna Nanna”, la prima traccia dell’album, che oggi su Youtube conta più di 50 milioni di visualizzazioni. Il 18 gennaio e il 31 gennaio pubblica sempre sulla stessa piattaforma due video che annunciavano un nuovo singolo, “Pizza Kebab” che uscirà il 3 febbraio su Spotify, ottenendo il disco d’oro. Ghali collaborerà con Charlie Charles, producer di molti brani dell’artista e di “Album”, Sfera Ebbasta, Izi, Tedua e Rkomi, altri giovani rapper, con cui realizzerà “Bimbi”, inoltre lavorerà anche con Lacrim, rapper francese, alla produzione di una traccia, “Tristi”, per il suo album “Force & Honneur”. Il 12 aprile su Youtube annuncia l’uscita di un album, il 12 maggio esce “Happy Days”, estratto di “Album”, che fin da subito ha un grandissimo successo.

“Album”, prende questo titolo poiché le canzoni, durante un attento ascolto, portano alla mente diverse immagini, proprio come un album fotografico. L’album ha una durata complessiva di 38 minuti ed è formato da 12 tracce, in cui Charlie Charles, il producer, ha utilizzato molti stili differenti, riprendendo elementi reggaeton, trap e raggae. Nei suoi brani, Ghali non canta solo in italiano, ma anche piccole parti in francese e in arabo, che lo differenziano rispetto alla scena rap italiana. Caratteristica molto originale è anche la copertina, un collage di tantissime immagini differenti con al centro Ghali, che ha un forte impatto visivo ed è colma di significati per l’artista, come la bandiera tunisina ed italiana che si affiancano rappresentando l’artista stesso (nato in Italia, ma di origine tunisina). Altra rappresentazione dell’artista è nella canzone “Pizza Kebab”, che nel suo titolo unisce il nome dei piatti tipici dei due paesi. Molto importante è la figura di sua madre, che possiamo ritrovare in “Ninna Nanna” e “Ricchi Dentro”, una donna che ha sempre fatto di tutto per suo figlio. Altri brani sono ad esempio “Ora d’aria” che parla della situazione politica attuale; “Milano” che riprende il ritornello da “Come Milano” e “Liberté” con il suo stile da tormentone estivo.

Concludendo “Album” è un prodotto di buona qualità, che nonostante la sua breve durata regalerà agli ascoltatori, sia fan di vecchio stampo sia a neofiti, momenti di divertimento, ma anche di riflessione grazie a brani che entreranno o che sono già entrati nella storia del rap italiano.

0 0 vote
Article Rating