Anche quest’anno in cinque giorni, dal 31 ottobre al 4 novembre, Lucca ha ospitato la famosa fiera dedicata ai fumetti e videogiochi:  prima d’Europa e seconda al mondo, dopo il Comiket di Tokyo.

Quest’anno sono stati più di 250.000 i biglietti venduti, ma bisogna considerare un numero molto più elevato se consideriamo tutte le persone in visita dentro la città. Fra pioggia e affollamento generale è stato difficile visitare tutto in un giorno intero, però per i veri appassionati ne è valsa sicuramente la pena!

Japan Town e Cosplay 

Numerosissimi gli stand, ma anche i Cosplay che hanno letteralmente “invaso” Lucca con costumi ben realizzati e originalissimi( chi più chi meno ).

In particolare l’occhio quest’anno è caduto su Japan Town, la zona dedicata al Giappone, al mondo dei manga, gadget, ristorazione e alla cultura del Sol Levante. 

Tutti i gadget e Action Figure presenti sono stati realizzati per lo più artigianalmente e raffigurano personaggi di Manga, Anime e videogiochi per tutti i gusti!

Inoltre fra i vari Cosplay sono state organizzate vere e proprie parate sul posto. Il Cosplaying, nato in Giappone, è un fenomeno sempre più diffuso in Italia e consiste nel travestirsi da un personaggio di un videogioco, Anime o Manga: il tutto dà vita a una corsa al travestimento più bello e originale, è una vera e propria forma d’arte.

Fumetti

Come ogni anno i fumetti sono stati il fulcro della fiera e presenti dappertutto, dallo stand della Feltrinelli a quello dei fumetti Vintage. Ce ne sono stati per tutti i gusti e generi, fra cui Harry Potter, Star Wars, Diabolik, ma anche moltissimi manga famosi come One Piece, Dragon Ball e Death Note.

Cinema e Serie TV

A quanto pare non solo i fumetti e  videogiochi sono stati importanti, infatti tutti gli appassionati di cinema e televisione hanno potuto visitare lo stand interamente dedicato ad Animali Fantastici in Piazza San Michele, uno dedicato a Narcos e alla celebre saga cinematografica Resident Evil. Oltre agli stand sono stati moltissimi i gadget, progetti indipendenti e fumetti legati al mondo del cinema/serie TV.

Giochi da tavolo fra Vintage e nuove scoperte

Contrariamente a quanto si possa pensare, i giochi da tavolo sono ancora molto diffusi, particolarmente al Lucca Comics, dai più famosi che hanno fatto la storia a tutti quelli nuovi in attesa di essere scoperti. C’è stato veramente l’imbarazzo della scelta, dai classici intramontabili come Monopoly e Dungeons and Dragons fino addirittura ai giochi in scatola ispirati ai videogiochi Fortnite e Dark Souls

Giochi di carte

Non poteva mancare nello stand Games la presenza delle carte da gioco, quest’anno molto diffuse anche in digitale con videogiochi al computer.

Compravendite e scambi di carte ( Pokemon, Magic, Yu-Gi-Oh e molte altre) hanno animato ogni singolo stand dedicato, oltre a tornei, Gadget e non solo.

Videogiochi

Tra i padiglioni di giochi, fumetti e Cosplay, spicca senza ombra di dubbio il focus sui videogiochi, anche se leggermente meno rispetto agli altri anni.

Nintendo è stato uno dei protagonisti della fiera, presso Piazza Bernardini. È stato possibile provare in anteprima titoli molto attesi come Super Smash Bros, ma anche grandi giochi già usciti come Splatoon 2.

Inoltre i fan della serie videoludica di Kingdom Hearts III hanno partecipato attivamente alla conferenza( sabato 3 novembre ) dell’Executive Producer del gioco, Shinji Hashimoto. 

E basta?

Naturalmente hanno partecipato anche diversi Youtubers e soprattutto stand del tutto originali, distaccati dal cinema, fumetti e videogames, fra cui l’Escape Room di Lucca, lo stand dell’esercito, alcune vetture nuove della Polizia di Stato e perfino lo stand di Pornhub, per tutti i gusti e per i più curiosi insomma!

Studente del liceo Scientifico Leonardo Da Vinci.