Lo scorso 24 giugno, in occasione dell’evento What’s Next for Windows, Microsoft ha annunciato la nuova versione del proprio sistema operativo: Windows 11.

Il CEO Microsoft, Satya Nadella, ha parlato di una nuova era per Windows; dopo 6 anni dal lancio di Windows 10 si ha il nuovo aggiornamento che porta con sè tante novità le quali giustificano il passaggio generazionale.

La Beta Preview, una versione introduttiva che viene fornita in prova a un ristretto numero di utenti, era già trapelata giorni prima dell’evento, mostrando i primi cambiamenti dalla versione precedente.

Quali sono le caratteristiche che lo differenziano dall’attuale Windows 10?

Le novità che per prima saltano all’occhio dell’utente riguardano l’interfaccia grafica.

In generale tutti gli elementi sono stati aggiornati con un design più semplice; lo stesso logo di Windows appare piatto e visto frontalmente.

Il Menu Start

Il nuovo Menu Start ha un nuovo design e appare al centro dello schermo, nella parte inferiore appariranno le applicazioni e i documenti usati recentemente anche su altri dispositivi in cui si è effettuato l’accesso con lo stesso account.

Fonte: Microsoft

Snap Layouts e Snap Groups

La nuova funzione Snap Layouts, che permette di organizzare in modo più flessibile le applicazioni e le finestre rispetto a Windows 10.

In pochi click si potranno organizzare le varie finestre aperte al momento sul pc per rendere più immediato e semplice la consultazione di più applicazioni mentre si sta usando un’altra finestra.

Snap Groups è un’altra nuova funzione che agevola il lavoro al computer rendendo più funzionale il passaggio tra finestre aperte. Nasce proprio come un’estensione di Snap Layouts, che permette al sistema operativo di ricordare un layout preciso; in una sessione di lavoro che richiede più applicazioni aperte, se si dovesse essere interrotti dall’arrivo e dalla lettura di una mail, con dei semplici passaggi, si potrebbe tornare al layout di lavoro che si era precedentemente abbandonato.

Fonte: Microsoft

Microsoft Teams

Teams è stato integrato  direttamente nella barra delle applicazioni e permette una connessione istantanea anche con dispositivi Android e iOS.

Fonte: Microsoft

Microsoft Store

Il Microsoft Store è stato rinnovato per rendere la ricerca dei contenuti più rapida e più intuititiva; con Windows 11 lo Store supporterà svariati tipi di applicazioni e si potranno scaricare app UWP (Universal Windows Platform), PWA (Progressive Web App), Win32 e, persino, le applicazioni Android tramite l’Amazon App Store.

Gaming

Per i gamers Windows 11 offre Auto HDR (High Dynamic range), la funzionalità che consente di visualizzare una gamma più ampia di colori, permettendo di ottenere immagini simili a quelle del mondo reale; quando un monitor supporta la funzionalità HDR, Windows cambierà automaticamente i colori e le luci nei giochi, anche se non supportano l’HDR.

Sempre ai videogiocatori Windows 11 mette a disposizione sia Direct Storage, che consentirà ai giochi di caricare rapidamente i files nella memoria video della scheda grafica senza occupare la CPU, sia l’accesso all’app Xbox, per giocare a centinaia di giochi presenti nel Xbox Game Pass.

Windows Widgets

Un pannello alla sinistra dello schermo fornisce “Windows Widgets”, un insieme di notizie, meteo e contenuti personalizzati, che nella versione aggiornata di Windows 10 si trova nella barra delle applicazioni in basso a destra.

Fonte: Microsoft

Quando si potrà installare?

Microsoft ha svelato che Windows 11 sarà ufficialmente disponibile nella “Holiday season”, ovvero alla fine dell’anno, tra novembre e dicembre.

5 2 votes
Article Rating