Tabellino marcatori: Chievo 0 Fiorentina 3 (C.Tello 18′; K.Babacar (RIG.) 52′; F.Chiesa 94′)

CHIEVO (4-3-1-2) : Nella prima frazione di gioco dà un  po’ di fastidio alla retroguardia viola che però non si fa mai trovare impreparata. I numeri parlano chiaro: quarta sconfitta consecutiva per la squadra di Maran che si ritrova ora nel bel mezzo della classifica… Voto: 5

SORRENTINO 5,5 : Ha poche colpe sui gol, forse solo sul tiro in diagonale di Chiesa poteva fare meglio…ma le tre reti subite sono un passivo fin troppo pesante

CACCIATORE 4,5 : Protesta tanto e gioca poco, molta confusione in fase difensiva e pochi spunti sulla fascia sinistra. E’ lui il colpevole del 2-0 avversario

DAINELLI 5 : Era uno dei tanti ex viola in campo ma, come quasi tutti gli altri, ha tradito le aspettative. Contiene Babacar nei primi minuti poi però spalanca la strada a Tello per il gol che apre le marcature

CESAR 5 : Non è sicuramente una delle migliori annate per il centrale sloveno e la sua prestazione non fa altro che confermare la sua pessima stagione in corso

GOBBI 5,5 : Qualche sgambata repentina qua e là mette a repentaglio la difesa viola ma nella seconda metà di gara si spenge come il resto dei suoi compagni. Dall’ 82′ IZCO senza voto

CASTRO 6 : Neanche il catalizzatore del centrocampo gialloblù riesce a evitare l’imbarcata finale. Rare sono le sue giocate e scarsi i passaggi filtranti per l’attacco clivense

DE GUZMAN 5 : Con l’assenza di Radovanovic in mediana toccava a lui placare le avanzate degli avversari. Semplicemente non ci riesce

BASTIEN  5,5 : Molto giovane dal prospetto interessante sicuramente sarà uno dei protagonisti dei prossimi campionati; però è ancora troppo acerbo e in campo si nota. Al suo posto entra al 73′ HETEMAJ che si dimostra il vero incontrista di cui Maran aveva bisogno. In poco meno di venti minuti non riesce a incidere su una partita ormai chiusa. 6

BIRSA 6 : Le sirene cinesi non fanno certo che bene al fantasista numero 23 al quale tocca addirittura arretrare davanti alla difesa per coprire le mancanze in mediana. Quello non è il suo ruolo ideale e si vede

PELLISIER (54′) 5,5 : Se non si guardasse all’anagrafe si potrebbe anche parlare di una prestazione sufficiente… ma l’età conta e si fa sentire per il bomber del Chievo, simbolo di una rosa sempre meno giovane. Dall’ 54′ INGLESE  sostituisce l’acciaccato centravanti aostano ma tocca pochi palloni e assiste alla disfatta della sua suadra

MEGGIORINI 5 : Strana la sua partita: non partecipa alle manovre offensive, non dà mai una mano in ripiegamento e sembra essere in campo per chissà quale motivo. Inerme (come del resto tutto il tridente d’attacco)

FIORENTINA (3-4-2-1) : La squadra di Sousa chiude al meglio una settimana perfetta dopo il successo contro la Juve soffrendo un po’ nel primo tempo ma, dopo il 2-0 di Babacar, domina per il resto della partita. Voto 7

TATARUSANU 7 : Attento, sicuro e mai impreparato. Compie qualche intervento decisivo ed evita più volte il gol del pareggio avversario. Sfiora la perfezione

SANCHEZ 7 : Si conferma in un gran momento di forma dopo la superba prestazione della scorsa domenica; mai messo veramente in difficoltà, riesce a contenere un innocuo Meggiorini

G. RODRIGUEZ (82′) 6,5 : Il suo personale duello contro Pellisier non sarà dei più difficili ma sbaglia poco e concede ancora meno agli attaccanti scaligeri. Al 82′ però si autolancia sulla fascia procurandosi uno stiramento muscolare e TOMOVIC entra al suo posto senza lasciare però alcuna traccia (SV)

ASTORI 6 : Partita un po’ in ombra la sua con qualche incertezza a livello sia tattico che tecnico. Si merita comunque la suffficienza anche grazie allo zero alla voce ‘gol subiti’ della Fiorentina

CHIESA 7,5 : Finalmente il giovane talento viola ha trovato la sua prima gioia personale con un diagonale destro all’angolino basso allo scadere del recupero. Corre, si scarifica, ha voglia di mettersi in mostra… chi l’avrebbe mai detto che in soli sei mesi sarebbe diventato così importante per la formazione viola? Senza alcun dubbio, il migliore in campo

VECINO 6,5 : Parte piano (come tutta la Fiorentina d’altronde) per poi carburare nella seconda metà di gara. Quando mette la quarta però è devastante e spacca in due il centrocampo avversario. Suo l’assist per il gol di Chiesa

BADELJ 6 : Ha il compito di arrestare l’avanzata del Chievo e in un primo momento soffre l’azione manovrata palla al piedi degli avversari. Dopo però sale in cattedra e dispensa giocate per i suoi compagni

TELLO (45′) 5,5 : Apre sì le marcature ma poi non fa altro. Tra l’altro il suo gol viene da una disattenzione avversaria e dopo la rete non riesce ad accendersi… tra lui e Chiesa il solco ora è notevole e lo spagnolo dovrà fare ben di più per riprendersi il posto da titolare. All’intervallo infatti il tecnico viola lo sostituisce per dare spazio a Maxi OLIVERA che garantirà stabilità sulla corsia fino al termine dell’incontro

BERNARDESCHI (67′) 5,5 : Il solito Berna luci ed ombre: stavolta però la sua prestazione è troppo buia per strappare una valutazione sopra la media. Dall’ 67′ entra CRISTOFORO (6) che mantiene il possesso palla quando la partita era già chiusa

B.VALERO 6 : Da quando è rientrato dall’infortunio non ha ancora ritrovato la sua forma migliore: nel primo tempo deve coprire le sviste di Tello mentre nel secondo cerca, anche se in modo vano, di trovare uno spiraglio per andare in porta. Ancora manca qualcosa…

BABACAR 6 : Solo il dischetto lo salva. Per il resto pochi palloni giocati, qualche spizzata di testa ma molta, molta fatica. Si stanca lui e i tifosi che si aspettavano una performance da degno sostituto di Kalinic

0 0 vote
Article Rating