Chi non ha mai sentito parlare di Super Mario, l’idraulico baffuto vestito di rosso che salta tra funghi e tartarughe avendo come ultimo scopo quello di salvare la sua amata principessa rosa, Peach! A volte aiutato da suo fratello Luigi, a volte dal piccolo dinosauro Yoshi, a volte da altri personaggi secondari e meno conosciuti, come Rosalinda, Dorastella e molti altri. Ma ha sempre destato grande interesse anche la sua nemesi, Bowser, il grande tartarugone con un guscio appuntito che sputa fuoco dalla bocca. Descritto così il re dei koopa potrebbe sembrare un antagonista goliardico, ma in realtà è stato capace di imprese grandiose, tutte volte a sconfiggere l’eroico idraulico (che poi si siano concluse con la sua sconfitta è un altro paio di maniche). Bowser ha tentato di fermare il suo rivale attraverso le infinite trappole del suo castello, diventando gigante, rimpicciolendo lui e i suoi compagni (Mario Party), attraverso il potere delle emozioni (Super Princess Peach), prendendo il controllo della galassia (Super Mario Galaxy 1 & 2), risucchiando lui e suo fratello dentro di sé (Mario e Luigi: Viaggio al centro di Bowser), diventando quasi onnipotente e capace di realizzare ogni suo sogno (Mario e Luigi: Dream Team) e facendo squadra con la sua controparte cartacea (Mario e Luigi: Paper Jam). Un vero e proprio signore del male, che non è secondo a nessuno tra i malvagi creati da Nintendo. Ed è proprio per questa sua dignità così maestosa e rispettosa che il web è completamente impazzito quando il canale Youtube ufficiale di Nintendo ha pubblicato il video “Nintendo Switch – Parental Controls”. Con l’imminente uscita di questa nuova console, infatti, Nintendo cerca di farsi più pubblicità possibile, mostrando al suo pubblico tutte le nuove funzionalità offerte dalla periferica. Tra queste vi è anche il filtro famiglia, o per l’appunto “parental controls”, che permetterà a tutti i genitori di controllare meglio il proprio pargolo intento a divertirsi con il suo nuovo videogioco. Questa applicazione permette di scegliere il numero massimo di ore che il bambino può passare davanti allo schermo, censurare determinati giochi che potrebbero urtarlo psicologicamente, visualizzare i giochi di suo maggiore interesse e impedire l’accesso online poiché rischioso. Features sicuramente interessanti e utili, che verranno molto apprezzate dai genitori con figli fanatici di Nintendo. Ma ciò che ha reso questo video virale è come queste funzioni siano state presentate: attraverso un simpatico siparietto composto da Bowser e Bowser Junior, suo erede (rispettivamente, un ipotetico genitore e suo figlio). Nessuno avrebbe mai detto che Bowser portasse così tante attenzioni verso suo figlio! E mentre Bowser Jr. è intento a divertirsi con la nuova Nintendo Switch, Bowser si assicura che il suo pargolo non stia facendo un uso poco appropriato della console. Molti genitori non voglio che il proprio figlio passi le ore davanti a uno schermo, e Bowser, che in questo video si trova in questa situazione, finisce con lo sputare fiamme dalla rabbia poiché il giovane principe dei koopa ha passato troppo tempo davanti a Mario Kart 8 (Pubblicià nella pubblicità!). La questione si risolve con Bowser che, utilizzando la nuova applicazione per il controllo genitori, imposta un limite di tempo massimo in cui usufruire della periferica ogni giorno. E il video procede così, con scenari possibili anche nella realtà e soluzioni raggiunte attraverso la suddetta applicazione. Solo che vederlo attraverso la mediazione del re dei koopa e suo figlio crea uno spettacolo comico unico! I video parodia si sono sprecati nell’internet, e sono state prodotte una valanga di YTP (YouTube Poop, video parodici con poco senso logico). Non solo, ma ad un certo punto del video Bowser, intento a sbloccare lo schermo del suo smartphone per accedere all’applicazione, ci mostra uno sfondo rosa con la principessa Peach in primo piano… Diciamocelo, Nintendo si è davvero divertita nel produrre questo video! La cosa ha fatto talmente scalpore al punto tale che sono nati dei tutorial su come riprodurre quell’immagine attraverso photoshop. Ma nessuna di queste “gag” ha avuto tanto successo come una in particolare. Si sa, certi giochi non sono adatti ai bambini, e i genitori fanno di tutto per impedire ai propri piccoli di visualizzare contenuti poco appropriati per la loro tenerà età. Ciò viene presentato attraverso una scena in cui Bowser accorre verso Bowser Jr. per coprirgli gli occhi. Purtroppo non ci viene mostrato cosa Bowser Jr. stesse guardando a schermo, ma inutile dire che l’internet ha cercato di darsi una risposta da solo. Abbiamo quindi immagini in cui la giovane tartaruga osserva l’elezione del nuovo presidente americano Donald Trump, alcuni youtubers, siti discutibili e suo padre in alcune pose compromettenti. Il web, malizioso com’è, non si è trattenuto, dando sfogo a tutte le sua fantasie più oscure e profonde, che però hanno fatto pubblicità al video, e quindi alla console.
Il video non avrà raggiunto lo scopo dimostrativo desiderato, ma Nintendo si è sicuramente guadagnata qualche cliente in più.
Good Job Bowser!

0 0 vote
Article Rating