Ormai la stagione calcistica si è conclusa e la prestazione della Fiorentina durante l’anno, si può definire una completa delusione. Dopo le deludenti partite della squadra toscana, i tifosi hanno cominciato a protestare contro la dirigenza Viola, sostenendo che l’unica soluzione per riportare la squadra ai vertici della classifica, sia proprio cambiare i proprietari. Fino ad oggi i proprietari della Fiorentina sono stati i fratelli Diego e Andrea Della Valle che da alcuni giorni stanno trattando la cessione della squadra visto il malcontento dei tifosi nei loro confronti. Colui che sembra essere l’erede dei fratelli marchigiani è Rocco Commisso, un imprenditore appassionato di calcio di origini calabresi. Rocco si trasferisce in America a soli 12 anni e,  nel 1995, fonda Mediacom, ad oggi una delle più importanti aziende via cavo in America, da cui riceve la maggior parte della sua ricchezza. L’ imprenditore italo-americano ha un patrimonio di circa 4,5 miliardi di dollari che lo posiziona al 425° posto nella classifica degli uomini più ricchi al mondo.  La sua passione per il calcio è testimoniata anche dal fatto che,  nel gennaio del 2017, ha  acquistato la maggioranza delle quote del New York Cosmos, club che milita nella seconda divisione del campionato nordamericano.

Le speranze dei tifosi sono aumentate quando hanno scoperto che, alla “partita della salvezza”, Fiorentina-Genova,ultimo incontro del campionato, in tribuna era presente Joe Barone che è considerato il braccio destro di Rocco Commisso. Il nome di quest’ultimo non è nuovo nel campionato italiano visto che l’anno scorso era tra i possibili acquirenti del Milan presentando in quell’occasione,  un’ offerta di circa 500 milioni. L’ offerta per  i  Della Valle, invece, sarà molto più bassa, ed infatti,  si aggirerà  intorno ai 160-170 milioni di euro. Quando arriverà Rocco Commisso ci sarà,  molto probabilmente,  una rivoluzione sia nella rosa dei giocatori che nella dirigenza. Infatti, i ruoli di Vincenzo Montella, attualmente allenatore della Fiorentina, e  di Pantaleo Corvino, attuale dirigente sportivo della squadra toscana, potrebbero essere a rischio. Il ruolo di Giancarlo Antognoni, attuale club manager, invece,  dovrebbe essere sicuro visto che piace al nuovo proprietario. Dal punto di vista della rosa, i calciatori in prestito con diritto di riscatto, come Luis Muriel e Edimilson Fernandes, molto probabilmente non verranno riscattati. Diversa sarà la sorte del gioiellino della Fiorentina, Federico  Chiesa, che ha un valore di circa 70-80 milioni di euro, che, con l’arrivo di Rocco Commisso, avrà più probabilità di rimanere a Firenze.