Domenica 6 Ottobre, in Thailandia, più precisamente nel Circuito Internazionale di Buriram, Marc Márquez, pilota motociclista spagnolo, ha ribadito il suo dominio nel mondo della Moto GP, vincendo la gara e aggiudicandosi il suo ottavo titolo.

Il weekend per lui non è partito al meglio, visto che, venerdì,  durante le prove libere, si è ritrovato a terra alla Curva 7. Sabato durante le qualifiche è arrivato troppo veloce alla Curva 5 ed è  finito a terra, ma,  nonostante questo, è  riuscito ad aggiudicarsi la terza posizione in griglia di partenza. Davanti a lui: Fabio Quartararo in pole e Maverick Viñales in seconda posizione, mentre Andrea Dovizioso, il rivale da battere,  si è piazzato solo in settima posizione.

Ai blocchi di partenza è avvenuto l’impossibile, Marc rapidamente si è aggiudicato  la seconda posizione ai danni di Viñales eseguendo una buona partenza. Ma non è stato il solo;  anche Fabio Quartararo  è riuscito a mantenere la prima posizione per tutto il primo giro. Nel secondo giro la situazione si è invertita,  il pilota spagnolo è stato capace di superare il francese,  ma per poco, infatti, Fabio non ha mollato  ed i giri successivi sono stati caratterizzati da un fantastico duello tra i due piloti che hanno combattuto fino all’ultimo secondo. Un vero regalo per tutto il pubblico! All’ultima curva Quartararo  ha provato  a sorpassare Márquez ma lo spagnolo ha resistito  alla carica e non si è fatto sorpassare,  arrivando al traguardo 0,171 secondi prima di Fabio.

A soli 26 anni Marc si posiziona al sesto posto nella classifica dei motociclisti più titolati nella storia del Moto GP. Prima di  lui si trovano Giacomo Agostini con 15 titoli,  Ángel Nieto con 13 titoli e il trio composto da Mike Hailwood, Valentino Rossi e Carlo Ubbiali con 9 titoli conquistati.

Dopo la vittoria c’è stata una grandissima celebrazione: al centro della festa  la palla nera da biliardo numero 8.  Infatti,  subito dopo la gara, Márquez è andato a giocare a biliardo e ha  buttato in buca la pallina nera numero 8, provocando una “standing ovation” dal pubblico e da parte dei suoi meccanici.  La pallina,  ovviamente,  simboleggiava gli 8 titoli vinti:il primo  vinto nel 2010 nella categoria 125, il secondo,  vinto nel 2012 nella categoria Moto2 e gli ultimi 6  vinti nel 2013,2014,2016,2017,2018,2019 nella categoria Moto GP.