Uber (la famosa azienda che fornisce un servizio di trasporto privato) ha di recente evoluto il suo operato. Infatti da alcuni mesi è possibile contattare l’azienda anche per trasporti mediante elicotteri. Questo tipo di offerta è stata inaugurata a partire da questa estate (estate 2019) solo per alcuni utenti (a quanto pare solo a coloro che possiedono un account premium di Uber). Da poco è stata però resa disponibile a tutti i clienti del servizio. Questo tipo di servizio per ora si svolge soltanto per il tratto newyorkese compreso tra Lower Manhattan e il principale scalo della metropoli americana: l’aeroporto John F. Kennedy. La compagnia ha già in mente di espandere questo servizio a gran parte della città.

Ma come funziona questo tipo di servizio?

I clienti possono prenotare il proprio volo in Uber Copter (così è stato definito dalla compagnia e non solo) attualmente solo attraverso IPhone, anche se la compagnia sta già pensando di diffondere questo servizio anche ai clienti Android. Il volo, che dura 8 minuti circa, costa intorno ai 200 dollari e comprende gli spostamenti in macchina che devono essere effettuati per raggiungere l’elicottero e quelli in volo. Non è consentito il trasporto di bagagli se non di piccola dimensione e chi usufruisce di questo servizio deve assistere a un breve video sulla sicurezza in volo prima di decollare.

Al momento la compagnia non ha rilasciato altre informazioni su come procederà lo sviluppo di questa offerta ma ha dato la possibilità (a chi può permetterselo) di evitare il traffico newyorkese che ogni giorno intasa migliaia e migliaia di strade.