Social? Quarantena? Coronavirus? I termini più usati in questo periodo sono proprio questi, che caratterizzano parte (se non tutta) della nostra giornata. Ultimamente i social sono diventati l’unico modo per avere contatti con l’esterno, la situazione Coronavirus ci impedisce i contatti fisici ma non quelli sociali. Questo periodo ‘infernale’ di quarantena, ufficializzato per tutta Italia circa un mese fa, ha indotto sia ragazzi che adulti a passare sempre più tempo sui social. In questo lasso di tempo infatti, essi sono stati punto di svago e disgrazie per tutti.

Su telegram, app di messaggistica (utilizzata ormai anche per contatti fra scuole e studenti) sono emersi gruppi di revenge porn. In questi gruppi, formati da migliaia di ragazzini ma anche adulti, è diventato usuale scambiare foto intime di ragazze senza il loro consenso. I gruppi in pochissimi giorni sono aumentati e dopo varie critiche e denunce molti di essi sono stati cancellati dall’applicazione stessa anche se ciò non ha fermato del tutto questo ‘movimento osceno’ che continua ancora a presentarsi. Sono state prese in causa anche molti ‘vip’ per i quali sono state photoshoppate loro foto e pubblicate senza il consenso. I messaggi utilizzati per scambiarsi le foto sono tanti, fra chi chiede età specifiche, soldi in cambio e chi addirittura ‘vende’ le ex fidanzate o persone care.

Non a caso, l’ex collegiale Nicole Rossi, colpita in prima persona da questo avvenimento qualche mese fa, ha lanciato una campagna col nome di #iononsonoporno dedicata interamente a questo tema della pedopornografia e del revenge porn.

Una challenge che ha creato molto scalpore su instagram e tik tok (social che permette di creare video con sottofondo musicale) è la mugshot challange, nella quale l’obiettivo delle persone coinvolte è realizzare una foto/video che ti faccia sembrare un criminale prima di essere arrestato. La challange è stata presa molto su linea spiritosa fino a quando il noto YouTuber americano James Charles è stato riempito di critiche su twitter.

View this post on Instagram

mugshot

A post shared by James Charles (@jamescharles) on


Il giovane youtuber ha intrapreso il trand alla sua maniera modificando un po’ la challange e apparendo agli occhi di molti come un richiamo ‘ad abusi domestici’. Al che, James Charles ha replicato su twitter scrivendo:

Nonostante il fatto che centinaia di altri influencers e artisti abbiano fatto qualcosa di simile, ho cancellato il trend della foto segnaletica perché non era mai mia intenzione innescare nessuno ed è una perdita di tempo cercare di avere una discussione aperta con persone che mi odiano a prescindere. ✌🏼”

Oltre a questo polo negativo che è emerso sui social sono stati anche i messaggi positivi che hanno messo un po di allegria e positività alle persone.
Moltissimi medici, che ormai da più di un mese stanno danno un enorme contributo alla società mettendo a rischio la propria vita ogni giorno (ancor più di quanto già non facessero prima), hanno pubblicato varie foto/video sui social per per sollevare il morale in un clima cupo come questo.

Sono state creati inoltre molti hashtag divertenti che hanno mosso molti ragazzi a postare su instagram una grande varietà di foto. Fra i più popolari abbiamo:

#finoadomani che è stato utilizzato per pubblicare una o più foto ‘imbarazzanti’ da lasciare sul proprio profilo per una giornata intera. #10beautifulladies utilizzato nella storie di instagram per postare una propria foto e taggare dieci (a parer loro) belle ragazze che avrebbero dovuto fare lo stesso, taggandone altre dieci.

Un altro fattore positivo che ha coinvolto gran parte della popolazione italiana, ma soprattutto il Sud, come Napoli è stato quello di mettere musica dal balcone alle 21 per un gran numero di sere consecutive e cantare/ballare insieme ai vicini di casa. Un iniziativa che è stata presa molto seriamente dal noto rapper italiano Fedez (Federico Lucia), insieme alla moglie Chiara Ferragni. Per circa una settimana infatti, i due coniugi hanno creato per l’occasione, una sorta di ‘discoteca casalinga’ con casse, musica e dirette live su instagram in cui il cantante stesso ha esibito le sue doti canore in insieme ad altri cantanti italiani come Emma Marrone, Francesca Michielin ed Andrea Bocelli, affiancato dal figlio Matteo. Fedez ha poi aggiunto sui social:

A dir poco emozionante, per moltissime ragazzine d’Italia (ma non solo!) è stata la nascita de “Le bimbe di Giuseppe Conte”. Questa nuova tendenza in cui è coinvolto in prima persona Giuseppe Conte (presidente del consiglio dei ministri della repubblica italiana) è partita dalla pagina Instagram “@lebimbedigiuseppeconte”. Questa pagina, dove quotidianamente, vengono postati meme divertenti su Conte, ha reso possibile il far sorridere e distrarre le persone che ora chiuse in casa, non hanno molti stimoli.

A questo proposito, Bianca Vitale, tiktoker e tatuatrice ha voluto attraverso uno scherzo rallegrare un pò la situazione. La ragazza infatti, si è fatta un tatuaggio con la faccia di Giuseppe Conte che ha rivelato poi il giorno dopo essere finto. Le critiche sono state ben accettate da Bianca che non a caso ha risposto a tutti dando un buon esempio e affermando: “Sarò anche pazza ma chi ama davvero non ha paura di osare”.

Da ultimo ma non meno importante, è ritornato sul web Pikotaro, il comico giapponese creatore del tormentone PPAP (Pen Pineapple Apple Pen). Pikotaro ha recentemente rilasciato una nuova versione, questa volta dedicata interamente al tema coronavirus intitolata PPAP 2020, nel quale invita tutti a lavarsi le mani. La canzone infatti ha come testo: “I have a hand, I have soap: wash, wash, wash!” ovvero “Ho una mano, ho del sapone: lava, lava, lava!”

Nonostante alcuni lati negativi suscitati dai vari social network e la situazione attuale, la felicità e l’appoggio costante fra gli italiani non manca, ed è proprio con poche parole che si strappa un sorriso: #andràtuttobene infatti, è l’hashtag che nonostante tutto non fa perdere la speranza!

0 0 vote
Article Rating