Venerdì 21 agosto, sotto il cielo di Colonia, il Siviglia alza la sua sesta coppa battendo per 3 a 2 l’Inter e continua a fare la storia di questo magnifico trofeo. Alla vigilia Il Siviglia, allenato da Julen Lopetegui, si presenta rinato grazie a molti colpi di mercato fatti dal ds Monchi, ma la favorita rimane la squadra italiana con un organico superiore ed in ottima forma dopo il 5-0 in semifinale con lo Shakthar Donetsk.

Alle 21.00, nello Stadion Koln di Colonia, l’arbitro Danny Makkelie fischia l’inizio della partita. La squadra milanese riesce subito a mettere la freccia ed infatti dopo 5 minuti Romelu Lukaku viene servito sulla fascia destra e supera il difensore del Siviglia, Diego Carlos che è costretto a commettere fallo in aerea di rigore. L’arbitro assegna calcio di rigore e ammonisce il difensore autore del fallo. Al dischetto va a battere proprio l’attaccante belga che porta in vantaggio la sua squadra con un forte tiro angolato. Il Siviglia riesce subito ad organizzarsi dopo il gol e al 12esimo minuto Jesus Navas, centrocampista del Siviglia, crossa in mezzo per il suo compagno di squadra Luuk De Jong che da pochi passi buca Samir Handanovic, portiere dell’Inter e riporta il match sulla parità. Il Siviglia dopo il gol riesce a prendere il pallino del gioco costringendo l’Inter a difendersi e al 33esimo il Siviglia conquista una punizione; a batterla va lo specialista Ever Banega che mette una fantastica palla per Luuk De Jong che salta più in alto di tutti e trafigge Samir Handanovic con una parabola imprendibile. L’Inter non si fa abbattere e due minuti dopo Romelu Lukaku conquista una punizione con la quale Marcelo Brozovic, centrocampista dell’Inter, riesce a pescare Godin il quale da pochi passi non sbaglia e sigla il 2-2. Le squadre tornano negli spogliatoi dopo 45 minuti ricchi di gol e spettacolo. Il secondo tempo inizia con i ritmi molto più bassi per entrambe le squadre rispetto ai primi 45 minuti, allora Lopetegui effettua una sostituzione togliendo Lucas Ocampos che sembra essere dolorante ed inserisce El Haddadi Munir. Al 74esimo la squadra spagnola ritrova il vantaggio: sugli sviluppi di una punizione di Ever Banega, Diego Carlos esegue una fantastica rovesciata che trova il piede di Romelu Lukaku e finisce in rete. L’Inter prova a reagire grazie all’ inserimento di giocatori offensivi come Christian Eriksen e Alexis Sanchez, ma il Siviglia si organizza molto bene riuscendo a sventare le poche incursioni della squadra di Milano. L’arbitro fischia la fine dopo sei minuti di recupero e regala la meritata sesta Europa League al Siviglia ed il primo trofeo da allenatore a Julen Lopetegui.

La squadra spagnola si è dimostrata ancora una volta la regina di questo trofeo, riuscendo ad organizzare al meglio la partita sia nel reparto difensivo che in quello offensivo. L’ inter invece, ha dimostrato di avere delle grosse lacune nel centrocampo, le quali possono essere tranquillamente risolte comprando dei rinforzi in quella zona di campo.

0 0 vote
Article Rating