Call of Duty:Cold War questo è il titolo del nuovo gioco in uscita per il 13 novembre 2020 per PlayStation 4 e Xbox One, ma successivamente anche per le console della next-gen, PlayStation 5 e Xbox Series X. Quest’anno tutte le novità trapelate facevano intendere che l’ambientazione, come suggerisce anche il titolo, sarà riguardante il periodo storico della guerra fredda tra Russia e USA nel 1981. Per questo nuovo capitolo della saga, Treyarch ha deciso di recuperare una delle serie più celebri, ovvero, quella di Black Ops offrendo ai giocatori un seguito al primo capitolo della saga le cui vicende si svolgono negli anni ’60 (Call of Duty: Black Ops I che ha presentato numeri di vendita pari a oltre 1 miliardo di dollari secondo stime interne di Activision) ormai uscito dieci anni fa. A supportare il team di sviluppo, gli sviluppatori sono stati affiancati da team molto importanti come: Raven Software e Benox. Il gioco promette bene ed è ricco di novità pronte a rompere le barriere dell’autonomia che ormai ha abituato i giocatori al solito:corri, spara e uccidi. Infatti a differenza degli altri anni saranno aggiunti alcuni elementi RPG, come ad esempio la creazione del proprio personaggio e delle sue caratteristiche militari, per immergere il giocatore il più possibile all’interno del gameplay. La modalità Campagna sarà caratterizzata da scelte multiple, che ovviamente andranno a cambiare il corso della storia, un’aggiunta che andrà ad ampliare quello che è il comparto del single player. I primi momenti di gioco hanno confermato il ritorno di alcuni celebri personaggi come Mason e Woods presenti nei capitoli precedenti. Il gameplay svelato ha mostrato quello che ci aspetterà: caos, sparatorie emozionanti e momenti furtivi (con una macchina fotografica che marchia i nemici presenti in zona), riferimenti a Nuketown (mappa di gioco per la modalità online iconica della saga Black Ops) e come per il primo capitolo una colonna sonora pop-rock degli anni 80. Interessante anche la porzione di giocato ambientato a Mosca, dove si è visto come sia possibile affrontare una missione in vari modi (azioni sotto copertura, avvelenare i nemici oppure interrogarli) e in Vietnam, dove abbiamo visto alcune sezioni di gioco come flashback ricostruiti dai vari personaggi che si ripeteranno nella forma, ma cambierà a seconda del personaggio che lo narrerà nel corso della storia. Nessuna informazione ancora è stata trapelata per il multiplayer online, ma è stata annunciata nella canonica modalità Zombi; mentre per la modalità battle royale Warzone sarà necessario acquistare Call of Duty: Cold War grazie a tutti i contenuti che aggiungerà. Con il passaggio alla next-gen, la questione del prezzo diventa più complicata e comprenderà tre edizioni diverse:

  • Standard Edition: la versione classica del gioco che sarà disponibile per PlayStation 4, Xbox One e PC e comprenderà anche un Pacchetto armi Confronto
  • Cross-gen Bundle: versione base del gioco a cui si unirà la versione upgrade per PlayStation 5, Xbox Series X e il Pacchetto armi Confronto
  • Ultimate Edition: tutti i contenuti della cross-gen bundle e vari bonus come: Pacchetto Terra, mare e aria e il Bundle Battle Pass
0 0 vote
Article Rating