Terza gara della stagione ad Austin, in Texas, vinta dalla Honda dal “texano” Marquez. E’ infatti la quinta vittoria consecutiva per lo spagnolo su questo tracciato e la sua nona vittoria consecutiva sul suolo americano, roba da chiedere un secondo passaporto ad honorem a Trump. E’ però anche la prima di questa stagione dopo le deludenti prestazioni in Argentina e Qatar che sembravano preannunciare una non splendida stagione. Ma il numero 93 torna sul podio precedendo Rossi e Pedrosa, aiutato anche dalla caduta di Vinales quasi a inizio gara, deludendo alcuni tifosi che non vedevano l’ora di assistere a un duello tra i due spagnoli. Marquez riapre così il suo mondiale portandosi a -18 punti dal primo posto, che però è occupato da Valentino Rossi, che nonostante la “veneranda” età di 38 anni riesce sempre a stupire ed emozionare con la sua Yamaha i fan di tutto il Mondo. Unico pilota ad essere sempre finito sul podio in queste prime 3 gare, il dottore, continuando con questa scia positiva e approfittando del rapporto “diavolo-acqua santa” dei due piloti spagnoli che si tolgono punti a vicenda, potrebbe raggiungere la conquista di un altro GP.

Nonostante la caduta di Vinales i duelli non sono mancati. La partenza favorisce Dani Pedrosa che stacca dal resto del gruppone, dietro fanno trenino la Honda di Marquez, Valentino e il Francese arrivato dalla Moto2 Zarco con la sua Monster Yamaha Tech 3. Quest’ultimo molto aggressivo nei confronti dell’italiano che, per evitare una caduta, commette un’infrazione che gli costerà l’aggiunta di 3 decimi sul suo tempo finale. Al 9à giro arriva il sorpasso di Marquez, ma Dani non lo molla e ingaggia un bel duello col connazionale fino agli ultimi 3 giri dove Marquez stacca e va a prendersi il primo posto. A seguire Rossi, Pedrosa, un grande Crutchlow che sorpassa un sempre più promettente Zarco. A seguire tris italiano con Dovizioso, Iannone e Petrucci che precede un Lorenzo non particolarmente in forma.

La classifica alta vede ora in testa Rossi con 56 punti, segue Vinales con 50, poi Marquez, Pedrosa e Dovizioso.

Prossima gara in casa degli spagnoli al Circuito de Jerez che siamo certi regalerà grandi emozioni come suo solito.

0 0 vote
Article Rating