Pubblicità

Prezzi mai visti prima per i nuovi smartphone pieghevoli di casa Samsung e Huawei, si parla di oltre 2000€, ne valgono davvero la pena?

Ad oggi gli smartphone sono più costosi di sempre, non c’è dubbio. Brand di alto calibro come Apple, Google e Samsung ora costano centinaia di euro in più rispetto ad anni fa… e sembra che questo trend non stia scendendo affatto. Si parla infatti dei nuovi Smartphone pieghevoli presentati nel periodo della MWC 2019, la famosa fiera spagnola di telefonia, in particolare di Huawei Mate X e Samsung Galaxy Fold. Originali, non bellissimi, ma funzionali. Hanno appunto il pregio di potersi effettivamente piegare, trasformandosi da un tablet ad uno smartphone e viceversa. Tutto questo alla “modesta” cifra di ben 2299€ per il Mate X e 2000€ per il Galaxy Fold. 

Huawei Mate X, presentato alla scorsa MWC a Barcellona

Ma perché siamo arrivati a queste cifre? 

Individuiamo vari motivi principali, il primo è il più semplice: secondo la rivista americana The Verge si tratta di puro e semplice shock a primo impatto. Qualche anno fa era molto diffuso comprare uno smartphone tramite i contratti con gli operatori di telefonia mobile, come TIM e Vodafone, versando un anticipo di 200-300 euro, mentre il costo reale era nascosto nella rata mensile. Ora questi contratti sono praticamente morti, e in contemporanea i prezzi dei telefoni sono dichiarati interamente. Questo spiega, in parte, perché un Galaxy S10 oggi lo troviamo a 900 euro.

Ma non certo questo è il motivo principale di questa salita repentina dei prezzi. Le vendite nel comparto mobile stanno calando, secondo i recenti dati riportati dalla rivista newyorkese Nymag. Questo perché molte persone ad oggi posseggono uno smartphone piuttosto recente, in più questi ultimi lo mantengono per più tempo rispetto a prima(un po’ per la qualità generale aumentata, un po’ per i contratti biennali ormai quasi scomparsi). Questo ha portato le grandi aziende Tech ad aumentare i prezzi per non ritrovarsi con un guadagno minore, basti notare Apple che con l’ultimo modello di iPhone XS Max ha sfiorato i 1700€. Ma non bisogna attribuire colpe solo alle vendite, infatti la qualità dei materiali è migliorata, e sta migliorando ancora. Per esempio, il costo di assemblaggio di iPhone 4 non superava i 190$, mentre oggi il costo relativo all’iPhone Xs Max, l’ultimo modello, ammonta a circa 390$, secondo la rivista londinese IHS Markit

Come ultimo motivo, ma non meno importante, dobbiamo sicuramente far presente la ricerca e sviluppo, che negli ultimi anni è stata spinta al massimo.  Si tratta di un grande investimento per sviluppare e proporre nuove tecnologie, volte a migliorare l’usabilità e aggiungere nuove funzioni ai dispositivi di nuova generazione. Un esempio concreto sono gli smartphone pieghevoli, citati all’inizio dell’articolo; nonostante il prezzo ci troviamo davanti ad una tecnologia ancora agli albori, per tanto dovremo aspettare qualche anno prima di trovare un Foldable ad un prezzo “accessibile”.