Domenica 8 dicembre 2019, dopo essere atterrato a Chicago, il rapper Juice Wrld, all’anagrafe Jarad Anthony Higgins, ha iniziato ad accusare un malessere e, dopo l’arrivo dei soccorsi, è deceduto poco dopo in ospedale. La causa della morte non è ancora certa, ma pare possa essere dovuta ad un attacco epilettico; in ogni caso, sarà l’autopsia a confermarlo o meno.

Il giovane, di appena 21 anni, aveva iniziato ad approcciarsi alla musica pubblicando i suoi primi pezzi su SoundCloud, come la traccia “Forever”. Ma la sua carriera ha iniziato a decollare con l’uscita del suo singolo “Lucid Dreams”, che divenne una delle più famose canzoni in streaming nel 2018. Il cantante, come afferma lui stesso, è stato influenzato sin da piccolo da artisti come Billy Idol, Kanye West, Tupac,Eminem,Megadeath, muovendosi tra rock e rap.

Jarad, cresciuto a Illinois, sin da giovane mostra subito il suo interesse per la musica, imparando a suonare a 4 anni il pianoforte e, in seguito, chitarra e batteria. Ma è al suo primo anno di “high school” che si avvicina e concretizza la sua figura artistica nel rap. Infatti, dopo il successo riscontrato più avanti, egli riuscirà ad ottenere importantissime collaborazioni con artisti di fama internazionale, come Travis Scott, nell’album “Astroworld”, oppure Ellie Goulding,con il brano “Hate me”.

Juice Wrld era considerato uno degli artisti più acclamati e più in evoluzione degli ultimi tempi, in grado di arrivare ad una generazione di ragazzi che riesce a rispecchiarsi nelle sue canzoni.