Domenica 2 Febbraio, dopo la partita Juventus-Fiorentina, Rocco Commisso, l’ attuale presidente dei viola, ha rilasciato una lapidaria accusa: “Sono amaramente disgustato dell’ arbitraggio che ho visto oggi”.

Cosa è successo? Perché il patron viola si è arrabbiato così tanto?

Tutto è iniziato 90 minuti prima … I giocatori di entrambe le squadre (Fiorentina e Juventus) scendono in campo con la consapevolezza di affrontare una partita molto sentita dalle rispettive tifoserie. Ad arbitrare c’è Fabrizio Pasqua che dopo i consueti controlli, dà inizio alla gara. All’ inizio sembra la Fiorentina a prendere il pallino del gioco ed è solo l’ estremo difensore juventino, Wojciech Szczęsny, a mantenere il risultato invariato grazie a due fantastiche parate:prima sul doppio tacco Chiesa-Cutrone e dopo sul tiro potente da fuori di Pol Lirola. I bianconeri rispondono subito ai viola con un tiro da fuori di Bentancur deviato in corner dall’estremo difensore viola, Bartłomiej Drągowski. Al 38esimo minuto arriva il primo episodio chiave della gara: Miralem Pjanić, centrocampista juventino, lascia partire un potente tiro da fuori, il quale viene deviato con una presunta mano in area dal capitano Viola, German Pezzella. L’arbitro Pasqua va a verificare l’ episodio al Var e aggiudica il calcio di rigore alla Juventus. A batterlo va Cristiano Ronaldo che realizza nonostante l’ intuizione del portiere toscano. La partita continua con occasioni da entrambe le parti, fino a quando Bentancur, centrocampista della Juventus, dopo un contatto con il difensore viola, Federico Ceccherini, va a terra in area di rigore e Pasqua subito assegna il penalty. L’arbitro viene richiamato al Var per ricontrollare la sua decisione. Pasqua ricontrolla l’episodio e non cambia idea, ufficializzando il rigore. Dagli undici metri va sempre Cristiano Ronaldo che spiazza Bartłomiej Drągowski, siglando il secondo goal. Questa singolare decisione sarà proprio quella che farà infuriare il Presidente e tutto il popolo viola. I bianconeri approfittano del fatto che la squadra viola sia distrutta dal doppio vantaggio immeritato e al 91esimo i bianconeri calano il tris con il gol di De Ligt da calcio d’angolo.

Dopo l’ accaduto la Lega calcio dovrà prendere provvedimenti per evitare false interpretazioni che possono danneggiare una delle due squadre contendenti.

Che dire, senza commenti aggiuntivi, la frase del nostro Presidente è sicuramente il modo più pacato per commentare la partita di Domenica Juventus-Fiorentina: “Sono amaramente disgustato dell’ arbitraggio che ho visto oggi”.