FIRENZE Il teatro della Pergola  in giallo: dal 15 al 20 gennaio, Miss Marple salirà per sul palcoscenico dalle ore 20:45 alle 22:25 (domenica dalle ore 15:45 alle 17:25). La famosissima detective tratta dai romanzi di Agatha Christie verrà interpretata da Maria Amelia Monti .

Edoardo Erba si è occupato dell’adattamento teatrale creando – dal romanzo Miss Marple: giochi di prestigio – un thriller cupo, ma al tempo stesso una commedia contemporanea. Collaborando con il regista Pierpaolo Sepe è stato possibile catturare quell’atmosfera inquieta, tesa e drammatica dei gialli per riportarla sul palco. Infatti nebbia e rumori sinistri non mancheranno…

Miss Marple, come uscita da un’altra realtà, colorerà la scena con la sua leggerezza e ironia.

Maria Amelia Monti la descrive così:

“Miss Marple è una donna che a volte bevucchia un po’, lavora a maglia e vive in questo paesino chiamato San Benedicte dalla storia si capisce che viene mantenuta da un nipote e che è un’amante delle piante: ha un oleandro spiritosissimo che cambia il colore dei fiori ogni anno e le sue preoccupazioni maggiori, per esempio, riguardano le talpe o le lumache che vengono a mangiarle le verdure… Continua a sferruzzare le maniche del golf del nipote che non riesce mai a finire e poi le piace parlare, raccontando storie su qualcuno che è morto: ecco, questa è Miss Marple!”

Un personaggio particolare, forse buffo, dall’occhio aguzzo e i gesti schietti. Tutti finiscono per confidarsi con lei. Così tra chiacchiere e dettagli, raccoglie tutte le informazioni necessarie e svela la verità.

L’ambientazione è una casa vittoriana della campagna inglese, alla fine degli anni ’40. Miss Marple vi si reca per andare a trovare Caroline, una vecchia amica filantropa che vive lì con il terzo marito, Lewis, e i vari figli e figliastri dei matrimoni precedenti. Un gruppo non troppo pacifico, la detective percepisce sin da subito un clima di astio.

Fra i giovani ve n’è uno un po’ più strano, Edgard, che è solito aiutare Lewis a dirigere le attività filantropiche. Una sera, apparentemente tranquilla, costui dal nulla si innervosisce, impugna la pistola e minaccia il patrigno, costringendolo ad entrare nello studio.

Lewis muore.

Tutti pensano che siano evidenti i fatti e quindi il colpevole, ma non è così. Il vero assassino ha distratto il pubblico per commettere il misfatto senza intoppi.Spetterà a Miss Marple capire cosa sia davvero avvenuto.

Tensione e divertimento accompagneranno lo spettacolo, sotto uno specchio di quelle che sono le ridicole passioni che tutti abbiamo, chi più chi meno: la natura umana è quella che è, bisogna accettarla e non mettersi delle maschere per celarla.

Una produzione Compagnia Gli Ipocriti Melina Balsamo

0 0 vote
Article Rating