Scegliere lo smartphone perfetto, ad oggi, risulta essere un’operazione tutt’altro che facile, infatti acquistare un top di gamma risulta essere un vero e proprio investimento.

Si distinguono dunque quattro principali fasce di prezzo:

  • Fascia economica – fino a 200€
  • Fascia media – da 200 a 400€
  • Fascia alta – da 400 a 600€
  • Fascia premium – oltre 600€

Quali sono i criteri di valutazione per un BEST-BUY?

  • Display: luminosità dello schermo, ampia gamma dei colori e angolo di visione laterale.
  • Fotocamera: velocità di messa a fuoco, risoluzione dei video e nitidezza degli scatti.
  • Batteria(autonomia): capacità batteria (espressa in Mah) e ottimizzazione del risparmio energetico.
  • Uso quotidiano: prestazioni generali nell’uso di applicazioni.
  • Software e aggiornamenti.
  • Rapporto qualità/prezzo.

Fascia economica – fino a 200€

  Xiaomi Mi A2 Lite

Sistema Operativo
StorageDisplay
Android 8.164 GB5.84″
2280×1080 pixel
CameraProcessore – RamBatteria
12 MP F2.2
Qualcomm Snapdragon 625
RAM 4 GB
4000 MAh

Partiamo dallo Xiaomi Mi A2 Lite che si dimostra una soluzione veramente equilibrata per chi cerca uno smartphone che ha poco da invidiare a molti dei suoi competitor a prezzi più elevati, rimanendo quindi su un budget limitato. Il software è veloce e pulito, con Android One, la famosa versione stock del sistema operativo di casa Google.

Perché migliore del fratello maggiore A2? Costa meno, ha il jack, ha un’autonomia ottima (quasi il doppio) fino a due giornate stress, a scapito un po’ delle prestazioni, tuttavia col suo Snapdragon 625 mantiene una buona fluidità. 

Frontalmente monta un display LCD da 5,84 pollici, chiaramente non brilla per la sue qualità, ma il suo lavoro lo fa dignitosamente, in questa fascia di prezzo è ottimo.

Attualmente è possibile acquistarlo nelle varianti 3 GB RAM/32 GB ROM e 4/64.


3/32 a sinistra e 6/64 a destra

Motorola One

Sistema Operativo
StorageDisplay
Android 9 Pie64 GB5.9″
720 x 1520 pixel
CameraProcessore – RamBatteria
13 MP F2.0
Qualcomm Snapdragon 625
RAM 4 GB
3000 MAh

Smartphone simile all’A2 Lite, anche se paradossalmente sulla carta inferiore, nonostante il prezzo più elevato. Ma l’utilizzo quotidiano fluido e veloce lo rende una validissima alternativa alla controparte Xiaomi.

Sul lato frontale si nota subito il notch, la famigerata tacca sullo schermo tanto amata e tanto odiata, su un display HD da 5.9 pollici. Sicuramente nel 2019 una risoluzione HD è tutt’altro che elevata, ma nell’uso quotidiano è veramente impercettibile in questo smartphone, non si vedono i pixel e l’immagine è nitida e luminosa, anche sotto la luce diretta del sole. Nel cuore del Motorola One troviamo il non recentissimo Qualcomm Snapdragon 625 che, nonostante l’ età, si dimostra sufficientemente fluido e veloce nel compiere tutte le azioni quotidiane senza problemi, grazie ad una buona ottimizzazione lato software Android One. Sul versante fotografia a questo telefono non manca davvero nulla, a partire dalla fotocamera da ben 13 MP che permette di scattare foto di alta qualità ad una risoluzione di 4128×3096, mentre per i video si raggiungono i 4k con una risoluzione di 3840×2160. Insomma è un validissimo smartphone, qualche rinuncia a questo prezzo è obbligatoria, un po’ per il processore, un po’ per il display, tuttavia rientra nei best buy per durata batteria, ottimizzazione software e uso quotidiano ottimo per questa fascia di prezzo.

Xiaomi Redmi Note 6 Pro( Note 7 uscito ora )

Sistema Operativo
StorageDisplay
MIUI 10.132 GB6″
Full HD+
CameraProcessore – RamBatteria
12 MP F2.2
Qualcomm Snapdragon 636
RAM 3 GB
4000 MAh

Concludiamo la fascia economica con Xiaomi Redmi Note 6 Pro, fratello maggiore del precedente Redmi Note 5. Lato software troviamo un sistema operativo MIUI 10, sempre abbastanza fluido e veloce. Monta un display Full HD da 6 pollici con tecnologia IPS di qualità discreta, il solito display Xiaomi per intenderci. L’aspetto più interessante è la batteria da 4000 Mah molto capiente in rapporto alle dimensioni al display, con una durata media di poco più di una giornata stress. All’interno della scocca troviamo uno Snapdragon 636 e 3 GB di ram, che garantiscono una buona fluidità e affidabilità generale. Questo smartphone soddisfa anche per quanto riguarda il comparto fotografico, con un obiettivo da 12 megapixel che assicura ottimi scatti. Dunque, in relazione al prezzo, si dimostra un buon telefono, peccato per la tacca gestita male a livello software

È da poco uscito anche il nuovo modello, Redmi Note 7, tuttavia non è ancora disponibile ufficialmente in Italia, ma è possibile comunque acquistarlo sul sito di Grossoshop.

Fascia Media – da 200 a 400€

Xiaomi Pocophone F1

Sistema Operativo
StorageDisplay
Android 9 Pie
MIUI 10.1
64 GB6.18″
1080 x 2246 pixel
CameraProcessore – RamBatteria
12 MP F1.9
Qualcomm Snapdragon 845
RAM 6 GB
4000 MAh

Xiaomi Pocophone F1 è stata la rivelazione del 2018, con prestazioni QUASI da top di gamma e prezzo contenuto, caratteristiche che lo conferiscono un vero best buy ad oggi, in quanto ha subito una discreta diminuzione di prezzo. Dispone di un grande display da 6.18 pollici con una risoluzione di 2246×1080 pixel, non poteva certo mancare il notch, anche se in questo caso ben gestito a livello software. Lato hardware troviamo un “signor” processore, si tratta del Qualcomm Snapdragon 845, puntando in alto in termini di prestazioni, in più sono presenti 6 GB di Ram e 128 di memoria interna. Autonomia veramente ottima con una batteria da ben 4000 MAh, garantendo fino a 2 giorni di autonomia. Uniche pecche: display, qualità delle foto e materiali, anche se, considerato il prezzo, sono assolutamente perdonabili.

LG G7 ThinQ

Sistema Operativo
StorageDisplay
Android 8.0 Oreo
64 GB6.1″
1440 x 3120 pixel
CameraProcessore – RamBatteria
16 MP F1.6
Qualcomm Snapdragon 845
RAM 4 GB
3000 MAh

Il top di gamma di casa LG torna all’occhio anche nel 2019, con un prezzo molto più interessante. Il design convince abbastanza, segue il trend 2018 dei borderless col notch. Monta un ottimo display LCD SuperBRITE da 6.1 pollici con una risoluzione di 1440 x 3120 pixel, anche troppo grande, pregiudicandone la maneggevolezza. All’interno troviamo il buonissimo Qualcomm Snapdragon 845, 4 GB di ram e 64 di memoria interna. Sul versante autonomia ci troviamo in un discreto livello, la batteria è da 3000 Mah, ma dopo una giornata media di utilizzo sarà difficile continuare ad utilizzarlo senza collegarlo alla presa di corrente. Per quanto riguarda la multimedialità è presente un obiettivo da 16 megapixel con apertura F1.6 che assicura ottimi scatti nitidi. Considerando che il prezzo è diminuito parecchio, da un non esiguo costo di lancio di 849 euro, questo LG G7 ThinQ si colloca fra le migliori scelte in questa fascia di prezzo.

Fascia Alta – da 400 a 600€

OnePlus 6T

Sistema Operativo
StorageDisplay
Android 9 Pie
128/256 GB6.41″
2340 x 1080 pixel
CameraProcessore – RamBatteria
16 MP F 1.7 + F 1.7
Qualcomm Snapdragon 845
RAM 6/8 GB
3700 MAh

OnePlus 6T è il nuovo top di gamma di casa OnePlus periodo fine 2018, si tratta di una rivisitazione dell’ottimo precedente OnePlus 6. Monta un ampio display da 6.41 pollici con l’ottima tecnologia AMOLED, lo schermo è così ampio che non si potrà usarlo con una sola mano, tuttavia si godrà di una stupenda esperienza visiva. Lato hardware troviamo il prestante Qualcomm Snapdragon 845 con ben 6 GB di ram, caratteristiche che conferiscono una fluidità impressionante: il passaggio da un’app all’altra è rapido e semplice, grazie alle comode gesture integrate nella ROM di Oxigen OS proprietaria di OnePlus. Sotto la scocca troviamo una batteria da 3700 MAh, in più con l’aggiornamento ad Android Pie l’autonomia aumenta.

Insomma si tratta di un vero top di gamma, certamente non ai livelli del recentissimo Galaxy S10, anche se dopotutto hanno qualche mesetto di distanza. Una scelta eccellente per ogni tipo di utilizzo.

Lo smartphone è disponibile nei tagli di memoria 8/128 (consigliata da noi), 6/128 e 8/256.

Honor View 20

Sistema Operativo
StorageDisplay
Android 9 Pie
128 GB6.4″
2340 x 1080 pixel
CameraProcessore – RamBatteria
48 MP F 1.8
Kirin 980
RAM 6 GB
4000 MAh

Eccolo uno dei primi arrivati di questo 2019, si parla di Honor View 20; la prima cosa che salta all’occhio è l’assenza della famigerata “tacca”, mancanza che lascia il posto al foro della fotocamera anteriore in alto a sinistra, con grande probabilità sarà questo il trend del 2019. Al suo lancio a gennaio i suoi 699€ di listino hanno fatto storcere il naso a molti, tuttavia ad oggi il prezzo è calato abbastanza, fino a toccare circa 550€. Come accennato prima frontalmente monta un display veramente ampio, da ben 6.4 pollici borderless con una risoluzione di 1080 x 2340 pixel con tecnologia IPS (un peccato, un OLED avrebbe completato l’opera), col foro in alto, anche se leggermente decentrato. Meno bene per il comparto fotografico, non si tratta di un top cameraphone, ma sul versante hardware il processore Kirin 980 insieme a 6 GB di ram regalano ottime prestazioni e fluidità. Se cercate uno smartphone con un design di tendenza, ottime prestazioni, rinunciando un po’ alla qualità fotografica, intorno ai 550€ questo fa per voi.

Fascia Premium – oltre 600€

Samsung Galaxy Note 9

Sistema Operativo
StorageDisplay
Android 9 Pie
512 GB + SD6.4″
2960 x 1440 pixel
CameraProcessore – RamBatteria
12 MP + 12 MP
F 1.5 + F 2.4
9810 SAMSUNG Exynos 9 Octa
RAM 8 GB
4000 MAh

Entriamo dunque nella fascia Premium, adattissima per chi riserva un posto nel portafogli molto ben ampio nell’acquisto di uno smartphone. Partiamo dal Galaxy Note 9, presentato lo scorso agosto, il telefono di punta con l’iconico pennino che Samsung chiama S-Pen. È realizzato con materiali di prima classe e si presenta con un look sgargiante, seguendo le linee del fratello Galaxy S9. Monta un bellissimo display da 6.4 pollici con una risoluzione di 1440 x 2960 pixel con tecnologia SuperAMOLED che regala un’esperienza visiva imponente, anche sotto la luce del sole. Lato hardware troviamo un SOC Exynos e 8GB di ram che conferiscono ottime prestazioni, le applicazioni girano bene, anche se non è sempre fulmineo. La vera killer feature è la penna, essa può fungere da telecomando via Bluetooth per un sacco di funzionalità, inoltre è utilissima per firmare documenti al volo, disegnare su screenshot e cambiare diapositiva del powerpoint. Dunque per un utilizzo business è il top, anche grazie alla funzionalità DEX, l’interfaccia desktop che sfrutta la potenza del Galaxy su un monitor con mouse e tastiera. Peccato per l’autonomia che, per un telefono di questo calibro, ci si aspettava un po’ di più, infatti raggiunge la giornata completa con i suoi 4000 MAh di capienza della batteria. 

Questo smartphone particolare è fortemente consigliato per chi usa spesso la penna e per chi ne fa un utilizzo lavorativo, dunque per un utente “casual”, fra navigazione web e social, lo sconsigliamo in quanto anche a 2/3 del prezzo si trovano valide alternative in termini di velocità e prestazioni.

Apple iPhone Xr

Sistema Operativo
StorageDisplay
iOS 1264/128/2566.1″
1792 x 828 pixel
CameraProcessore – RamBatteria
12 MP
F 1.8
Apple A12 Bionic
RAM 3 GB
2942 MAh

Non poteva mancare uno spazio dedicato al noto marchio della mela morsicata, in particolare di iPhone Xr, il meno caro della nuova gamma dello scorso ottobre. È così peggiore ai modelli Xs/Xs Max? Assolutamente no, costa meno, condivide lo stesso processore e la stessa fotocamera principale; non possiamo non accorgerci della risoluzione che non tocca il full HD, ma siamo veramente certi che stravolga le cose durante l’utilizzo quotidiano?

Monta infatti un display da 6 pollici con una risoluzione di 828 x 1792 pixel con tecnologia Liquid Retina Display, sulla carta non è niente di speciale, ma ad occhio è un buon display, molto simile allo stesso di iPhone 8. Per quanto riguarda il processore troviamo il top del mercato smartphone, si tratta dell’A12 Bionic con 3 GB di ram; poco da dire sulle prestazioni: ottima fluidità ed efficienza, grazie soprattutto al sistema operativo iOS 12.x. Sul comparto fotocamera troviamo lo stesso obiettivo principale dell’XS, l’unica mancanza è lo zoom ottico 2x, soprattutto per gli effetti di sfocatura, ma sono comunque presenti lo Smart HDR, OIS(optical image stabilization) e video al top. Un’altra caratteristica che salta all’occhio è l’autonomia, veramente ottima, perfino meglio di Xs, a fine giornata si arriva anche al 40% in seguito ad un utilizzo stress. 

Insomma se cercate un top di gamma con l’ecosistema Apple, senza spendere più di 1000 euro, questa è la scelta adatta per voi.

È possibile acquistarlo sul sito Apple.

Samsung Galaxy S10e

Sistema Operativo
StorageDisplay
Android 9 PieFino a 256 GB6.1″
3040 x 1440 pixel
CameraProcessore – RamBatteria
12 MP + 16 MP
F 1.5-2.4 + F 2.2
Samsung Exynos 9820
RAM 6 GB
3100 MAh

In grande stile Samsung ha recentemente annunciato 3 smartphone diversi per prestazioni, dimensioni e prezzo in uscita l’8 marzo anche in Italia. Anche se è un po’ prematuro dirlo, il modello S10e sembra la scelta eccellente per ogni tipo di utilizzo, soprattutto per il prezzo che risulta il “più economico”. Monta un display AMOLED da 5.8 pollici con una risoluzione di 2280×1080 pixel, fra le più elevate nel mercato, anche qui troviamo il famoso foro sullo schermo, fateci l’abitudine ormai. Sul lato connettività per ora dovremo accontentarci del 4G, in quanto il modello S10 5G probabilmente arriverà a fine anno qui in Italia. Qualche piccola rinuncia rispetto al fratello maggiore S10, come il lettore d’impronte digitali sul tasto laterale invece che integrato sullo schermo o la densità di pixel, sicuramente non distoglieranno dall’attenzione da questo smartphone che si prospetta veramente ottimo.

Il prezzo è di 779€, ma molto probabilmente è destinato a scendere nel giro di qualche mese, come ci insegna il passato. Insomma è tutto ancora da vedere in concreto, e l’8 marzo sarà il giorno delle conferme( o di una smentita? ).

Ad oggi è possibile già prenotarlo sul sito di Samsung, insieme alle sue varianti maggiori S10 e S10+.