Pittore, scultore, scienziato, matematico , botanico, architetto e chi più ne ha più ne metta, questo è il curriculum di Leonardo Da Vinci, genio senza tempo che tutt’ora continua ad affascinare le persone di tutto il mondo. Proprio per via della sua immensa fama il museo del Louvre di Parigi ha deciso di allestire una mostra in onore del cinquecentenario dalla morte del genio toscano. La mostra è aperta al pubblico dal 24 ottobre 2019 al 24 febbraio 2020 ed espone il numero record di oltre 160 opere provenienti da musei di tutto il mondo. La mostra vanta opere del calibro de “La vergine delle roccie”, “La belle ferronière”, “San Giovanni Battista” e “Sant’Anna”; non sarà purtroppo presente la “Gioconda” ma i fan del maestro Da Vinci non devono disperarsi dato che sarà comunque visibile ai piani superiori per chi deciderà di comprare il biglietto per la mostra. Per gli amanti del rinascimento italiano invece la mostra presenta un accurata proiezione dove viene documentata nel dettaglio la vita del celebre pittore partendo dalle origini nella bottega del maestro Andrea del Verrocchio fino alla sua morte avvenutasi in Francia e con il supporto di oltre 12 taccuini contenenti schizzi e appunti, per analizzare anche quelle che erano le idee e i pensieri di una mente geniale come quella di Leonardo. La mostra vanta già dei numeri da capogiro, nel primo mese di apertura conta già un aumento del 15% dei visitatori solamente provenienti dall’Italia e un aumento del 10% per i pernottamenti nella capitale francese;  nonostante la grande affluenza di italiani la mostra non sarà disponibile in lingua italiana ma solo in francese e inglese. L’acquisto dei biglietti sarà disponibile solo dal sito online del Louvre